SCRIVERE POESIE DOPO AUSCHWITZ

15.00 EUR

Paola Gnani
Scrivere poesie dopo Auschwitz
Firenze, Giuntina, 2010
pp. 179

Per tutta la vita, Paul Celan si confrontò con la "sentenza" di T.W.Adorno sull'impossibilità di scrivere poesie dopo l'olocausto, lottando fino allo stremo per affermare il riconoscimento della propria opera, con cui intendeva restituire voce a chi non poteva più averla. Paolo Gnani, traduttrice e studiosa di letteratura tedesca, dopo un approfondito esame dei documenti, lettere e testimonianze, ricostruisce i rapporti fra i due studiosi. Celan dal lato poetico, Adorno da quello filosofico: dopo un inizio difficile, quasi senza comunicazione reciproca, le tesi di Celan comportarono un cambiamento nelle tesi pessimistiche del filosofo.


per maggiori informazioni su questo volume, disponibilità, modalità e costi di spedizione, compila il form cliccando il bottone Per contattarci

  • Edito da: GIUNTINA


Libro inserito in catalogo venerdì 05 febbraio, 2010.

Il tuo indirizzo IP è: 54.198.78.121
Claudiana srl - P. IVA 09005860011
Zen Cart. Powered by Zen Cart