MANOELLO VOLGARE

15.00 EUR

Umberto Fortis
Manoello Volgare
I versi italiani di Immanuel Romano (1265-1331?)

Livorno, Salomone Belforte, 2017
pp. 130



Nella scarna produzione volgare di Immanuel Romano la condivisione di esperienze poetiche diffuse nel Trecento, da lui importate nell'area romana, non significa mai passiva adesione a modelli o a moduli esterni.
Manoello Giudeo, come appare nei codici, sa esprimere sempre note di spiccata individualità, che gli consentono di ritagliarsi uno spazio autonomo in un contesto pur ricco di molteplici manifestazioni letterarie.
I suoi quattro sonetti e la "frottola", nota come Bisbidis, non costituiscono certo un piccolo canzoniere: nati in momenti tra loro lontani, la loro origine occasionale non consente di ritrovare un filo che li leghi in un disegno organico, preordinato.
Eppure, nel loro insieme, sembrano suggerire una loro interna struttura unitaria, quasi una presa di posizione, fortemente individuale, del poeta di fronte ai problemi più urgenti dell'umana esistenza: l'amore, la politica e la religione, nei difficili anni in cui lotte politiche, partigianerie e scontri religiosi rendevano inquieta ed esposta a costanti pericoli la vita di chi, come Manoello, ebreo esule dalla propria città, era costretto a cercar rifugio presso centri accoglienti o corti signorili.


per maggiori informazioni su questo volume, disponibilità, modalità e costi di spedizione, compila il form cliccando il bottone Per contattarci

  • Edito da: SALOMONE BELFORTE C. LIVORNO


Libro inserito in catalogo giovedì 21 dicembre, 2017.

Il tuo indirizzo IP è: 54.196.47.145
Claudiana srl - P. IVA 09005860011
Zen Cart. Powered by Zen Cart