IL SESSANTOTTO SEQUESTRATO

19.50 EUR

Guido Crainz
Il sessantotto sequestrato
Roma, Donzelli editore, 2018
pp. 196

Guido Crainz, già docente di Storia contemporanea a Teramo, collaboratore di Repubblica, storico, scrittore di alcuni saggi, ha coordinato la raccolta e la pubblicazione di alcuni testi di intellettuali dell' Europa Orientale sul Sessantotto e sulle conseguenze in quei paesi e nei paesi dell' Occidente europeo. Il movimento sessantottino, nato in Francia e poi esploso in altri paesi, in particolare in Italia, ebbe conseguenze anche nei paesi a regime comunista, e la repressione seguita o tentata sui  movimenti di liberazione e sindacali, mostrarono l' irreformabilità del comunismo e dell' economia pianificata. Nel 1989 il crollo dei regimi di tutto l' est europeo modificarono completamente il panorama mondiale, determinando non solo la caduta dei regimi totalitari, ma anche l' inizio dello sviluppo selvaggio del capitalismo, ormai inteso quale unica dottrina valida per lo sviluppo del mondo. Forse una collaborazione dei giovani e degli operai dell' occidente europeo avrebbe accelerato la caduta di questi governi, evitando anche la fuga successiva dell' intellighenzia, soprattutto ebraica, da quei paesi, impoverendoli culturalmente, politicamente ed economicamente con le conseguenze che possiamo notare nei rapporti all' interno dell' Unione Europea.   


per maggiori informazioni su questo volume, disponibilità, modalità e costi di spedizione, compila il form cliccando il bottone Per contattarci

  • Edito da: DONZELLI


Libro inserito in catalogo mercoledì 21 febbraio, 2018.

Il tuo indirizzo IP è: 23.20.236.61
Claudiana srl - P. IVA 09005860011
Zen Cart. Powered by Zen Cart