UNA VIENNESE A PARIGI

19.00 EUR

Ernst Lothar
Una viennese a Parigi
Roma, Edizioni e/o, 2018
pp. 509

Ernst Lothar Muller (Brno 1890 - Vienna 1974), ebreo, è stato scrittore, regista e critico teatrale, intelligente interprete dello spirito austriaco, fuggito nel 1938 negli USA per le conseguenti persecuzioni del regime nazista. Dopo la guerra è rientrato a Vienna. Nel 1938, i nazisti occupano l' Austria, l' Europa sembra sempre più vicina al conflitto mondiale. Gli austriaci subiscono l' invasione senza razioni, tutto sembra tranquillo. Solo una persona decide di andarsene, non sopportando l' ascesa di un uomo che lei odia, Adolf Hitler. Riesce a farsi mandare dalla sua azienda a Parigi, dove la vita sembra essere diversa, libera, allegra, non soffocata dalla patina del totalitarismo. Si innamora, vive con un uomo. Ma poi arriva l' invasione, il suo compagno parte per il fronte, lei resta sola e si accorge che anche i francesi sembrano accettare supinamente il nuovo regime. Tutti assuefatti ed apparentemente coinvolti nel buio della nuova esistenza. Ma non lei, che stavolta decide di non scappare, ma di impegnarsi per una reale opposizione.


per maggiori informazioni su questo volume, disponibilità, modalità e costi di spedizione, compila il form cliccando il bottone Per contattarci

  • Edito da: E/O


Libro inserito in catalogo mercoledì 21 febbraio, 2018.

Il tuo indirizzo IP è: 54.162.159.33
Claudiana srl - P. IVA 09005860011
Zen Cart. Powered by Zen Cart