PECCATI DI SENSO

16.00 EUR

Vittorio Robiati Bendaud
Peccati di senso
Parole logore e riflessioni abusate nel sentire comune

Cinisello Balsamo, San Paolo, 2018
pp. 127




Le pagine di questo volume si snodano tra Bibbia e letteratura, tra pensiero ebraico e percorsi poco frequentati di storia contemporanea, tra paradossi e smascheramenti, per una serie di riflessioni dissonanti, legate ad alcune parole chiave e dal sapore attuale: peccato, materialità, corporeità, genocidio e poche altre ancora.
Sollecitato dal pressante pungolo del presente, eppur sempre legato al passato, l'autore si prefigge di entrare in alcuni "luoghi- del pensiero, sia per riappropriarsene sia per assumerne le difficoltà. Disagio, inadeguatezza, fragilità e fallibilità segnano la sensibilità contemporanea. Tuttavia, forza e intraprendenza, verità e dignità non sono per questo avvolte da impenetrabile caligine, ma invitano a una ricerca che possegga la tecnica e la tenacia del rabdomante.
Emerge un fil rouge costante che diviene quasi preghiera: mai negare il reale, mai dimenticare che la nostra vita è estremamente concreta e che noi necessitiamo di fisicità e concretezza. Si può, in un certo senso, dire che il peccato più grave del nostro tempo è costituito dalla crisi del senso del peccato, il non attuarsi cioè nella coscienza della percezione della sua gravità, o addirittura dalla sua totale vanificazione.


per maggiori informazioni su questo volume, disponibilità, modalità e costi di spedizione, compila il form cliccando il bottone Per contattarci

  • Edito da: SAN PAOLO EDIZIONI


Libro inserito in catalogo giovedì 26 aprile, 2018.

Il tuo indirizzo IP è: 54.162.253.34
Claudiana srl - P. IVA 09005860011
Zen Cart. Powered by Zen Cart